logo

Porta Imperiale, 3

32032 Feltre (BL)

P. IVA 00824670251

C. F. 82002850251

Martedì 17:30 - 19:00

Venerdì 17:30 - 19:00

Sabato 17:30 - 19:00

(dal 05/12/2020 al 17/04/2021)

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)
Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
logo

Porta Imperiale, 3

32032 Feltre (BL)

Martedì

18:00 - 19:30

Venerdì

18:00 - 19:30

Sabato

17:30 - 19:00

(dal 05/12/2020 al 17/04/2021)

info@caifeltre.it

0439 81140

Seguici anche su:

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)
Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Itinerari: sentieri ed escursioni sul nostro territorio

 

Il CAI di Feltre ha la responsabilità della manutenzione dei sentieri nelle zone delle Vette Feltrine, Pizzocco e Cimonega, parte orientale del Massiccio del Grappa, Monti del Sole e una parte delle Prealpi Bellunesi e Trevigiane. Si tratta di all’incirca 270 km di sentieri.

In questa pagina trovate le informazioni riguardanti i sentieri di nostra competenza e alcuni tra i principali itinerari che si sviluppano in queste zone. 

SENTIERI CAI 

***Stato aggiornato dei sentieri CAI di competenza della sezione di Feltre***

Come leggere la scala di valutazione delle difficoltà

ITINERARI

ATTENZIONE!

Gli itinerari contrassegnati con [*] sono molto difficili e presentano tratti impervi, estremamente esposti e di difficile identificazione.

Sono presentati in questa pagina perché portano con sé una rilevante valenza storica e culturale, e pertanto ci è sembrato importante evidenziarne l’esistenza e descriverne le peculiarità. 

Chi decide di percorrerli lo fa consapevole dei diversi e seri pericoli che ne conseguono e se ne assume la piena responsabilità.

 


Itinerari delle Vette Feltrine

DescrizioneKmD+Difficoltà
Col dei Mich (Zorzoi)-Rifugio Dal Piaz-Croce d’Aune16,11300EE
Valle di Lamen – Rifugio Dal Piaz (sentieri 815 e 812)6,21230EE
Passo Croce d’Aune-Rifugio Dal Piaz5,6963E
Passo Croce d’Aune-Rifugio Dal Piaz (mountain bike)10,6962E
Birreria Pedavena-Rifugio G. Dal Piaz19,31645E
Anello Aune-rifugio Dal Piaz-Aune14,61075EE
Monte Pavione21,21324E
Anello Val Canzoi-Rifugio Boz-Val Canzoi17,21257EE
Anello Fonzaso-Monte Avena-Fonzaso11,21105E
Anello Fonzaso-Bivacco Yale-Fonzaso lungo il sentiero Galina10,6886E
Pedavena-Passo Croce d'Aune18,1806E
Col dei Mich (Zorzoi)-Vallazza10,41368E
Lamon Le Ei-Passo Brocon-Coppolo-Lamon Le Ei17,31041EE
Lamon Le Ei-Coppolo-Lamon Le Ei9,7992EE
Traversata delle Vette Feltrine (dal Rifugio Dal Piaz al Rifugio Boz)12,1852EE
[*] Cordín delle Vette – Forcella Valòn – I Piadòch – Monte Pavione31,62250EE
[*] Monte San Mauro con due varianti “tecniche” alla via normale9,21300EE
[*] Giro Orario del Monte San Mauro e Giazzèra di Ramezza19,32100EE
[*] Cengia del Vallón di Aune (Zéngia della Piadina) e Monte Vallazza13,41510EE
[*] Traversata ad anello del Monte Coppolo partendo dalla Val Cismon25,82050EE
[*] Viàz del Cóvol Strigà e prima parte del Cordín delle Vette131250EE
[*] Col di San Piero per il Sass Bianch e rientro per Forcella Visola6,2850EE
[*] Viàz dei Cóvoli del Monte San Mauro (versante sud)8,8950EE
[*] Creste delle Pale Grigie salendo per il Sass Bianch8,3890EE
[*] Viàz Integrale delle Pale Grigie salendo per il Sass Bianch8,2900EE
[*] Viàz Alto Sopra le Fontanìe dalla Val Fratta e Scalon del Piètena18,41750EE
[*] Viàz Sasso Scarnia dal vallone nord alla Forcella delle Api12,11100EE
[*] Viàz Monte Ramezza sulla parete nord8,6870EE
[*] Viàz Zénge dei Camòrz a nord del Col di Luna e del Monte Pavione23,51580EE
Anello nord-ovest sul Monte Vallazza da Moline in Val Cismon23,02080EE
Trod de Ligunar-Pass de la Spirongola-Monte Coppolo-Via da Scale10,3880EE
[*] Viàz del Tavernàz da Zorzoi di Sovramonte9,6620EE
[*] Viàz delle Fontanìe-Giazzèra di Ramezza-Sorgente Torrente Stien13,91480EE
Via dello Schenèr e Piàn del Tachìn da Zorzoi di Sovramonte18,31050EE
Traversata delle Vette Feltrine (dal Rifugio Boz al Rifugio Dal Piaz)12,1945EE
Via classica di salita al Rifugio Bruno Boz dalla Val Noana (sentiero 727)9.5590E
Salita al Rifugio Bruno Boz dalla Val Noana (sentiero 727 A)8,1613E

Itinerari di Pizzocco e Cimonega

DescrizioneKmD+Difficoltà
Monte Pizzocco10,21439EE
Bivacco Feltre15,71270E
Piani Eterni14,41137E
[*] Banche del Sass de Mura in senso orario da Val Nagaoni19,81600EE - F
[*] Monte Neva salendo per la cengia sud e discesa per Col San Piero13,41042EE - F
[*] Monte Pizzocco dal Lago del Mis per la Val Falcina15,82058EE
[*] Róa Bianca da Pian Falcina per il Forzelìn de la Val de l'Ègua11,71400EE
[*] Sentiero Corrado De Bastiani in senso orario8,81124EE
[*] Monte Palmàr – Monte Cimone o Cimón – Monte Tre Pietre12,51600EE
[*] Zéngia Bruta (o Zéngia Burta o Zengión Nord) della Róa Bianca11,11120EE
[*] Anello Verde (San Zenon - Cadini del Brentaz)6459E
[*] Cresta Est del Pizzocco parte 1: da Costa Peramùla a Le Forche9,31150EE
[*] Cresta Est del Pizzocco parte 2: da Le Forche a Forcella Intrigos9,11170EE
[*] Cengia Mengola-Viàz della Zesarela-Col dei Bechi-Troi dei Caserin22,41790EE
[*] Cengia Mengola dal Lago della Stua in Val Canzoi121080EE
[*] Cengia Sassadora dal Lago della Stua in Val Canzoi10,2820EE
[*] Viàz de le Zénge o Cengia dei Secondi o Viado del Falco27,62180EE
[*] Collesei in Val Canzoi dal Ponte Umin7,5935EE
[*] Punta del Comedón - rientro per Forcella dell'Omo e Piani Eterni22,62200EE
[*] Piz de Sagrón - Piz de Mez - Sasso delle Undici23,92720EE
[*] Monte Agnelezze o Agneléze dal Lago del Mis per la Val Scortegàde14,31785EE
[*] Monte Pizzocchétto o Pizochèt, Monte Pizzòcco e Monte Piz10,61490EE
[*] Monte Pizzocco dal Lago del Mis per Riva Ièrta e i Crodèr Bassi13,62020EE
[*] Val Canzoi-Bivacco Bosc dei Boi-Chiesa di Sant'Agapito-Val Canzoi12,21440E
[*] Monte Colàz, Monte Agnelezze e Monte Mondo da Molìn de Titèle19,42200EE
[*] Pulpito dei Camòrz per la bancata sud-ovest del Monte Pizzocco9,71350EE
[*] Viàz della Grotta con anello dai Cadìni del Brentón a La Pissa5390EE
[*] Gusèla de la Val dei Burt o Gusèla Marini e Grotta Isabella15,12050EE
[*] Crodèr Alti da Forcella Intrigós al Campìgol del Sass dei Gnèi9,41380EE
[*] Anello alla Croce di Cesio e Cima Le Laste da Cullogne o Culogne9,4990EE
[*] Bosc dei Boi per la Costa dei Tei da Ponte Umin a Valle di Cesio7,31135EE
[*] Val Canzoi → Val Scura per Val delle Vacche e Creste del Pievidùr11,21460EE
[*] Trói del Fontanón→Zéngia del Cógol di Col Selvino in Val Cavalèr9,01100EE
[*] Zéngia de Severino Pagnussat in Val Cavalèr per la Pala Fiòca9,51160EE
Monte Colsént con discesa nord per Piani Eterni e Piani di Erèra (Ciaspole)191600EE

Itinerari del Massiccio del Grappa

DescrizioneKmD+ (metri)Difficoltà
Malga Sassumà (Stalle Zavate)3,1611T
Cengia di Prada (dalla Valle di Schievenin a Cilladon)9,5784E
Monte Santo (dalla Valle di Prada)4,8829E
Monte Valderoa (massiccio del Grappa)8,41244E
Anello Cima Sassumà8,61002E
Monte Cornella e postazioni militari della Grande Guerra2,4225T
Anello Monte Valderoa – Monte Salarol da Schievenin19,11366E
Anello Monte Tomatico dalla Alta Val di Prada11,9871E
Porte del Salton – Malga Camparona6,4713
Monte Piz – Cima della Mandria – Monte Palon – Castel Cesil16,61113E
Anello Lago del Corlo – Col del Baio14,3920E
Anello Monte Tomatico dalla Alta Val di Prada11,9874E
Monte Tomatico: salita per Dorsale Nord Est e discesa per CAI 85012,01398EE
Monte Tomatico per sentiero CAI 841 e Dorsale Nord Ovest9,91196EE
Carpen–Malga dei Roi–Monte Tomatico–Val del Sabbione–Carpen15,71727E
Cima Grappa – Monti Salaroli – Valle delle Mure – Val Vecchia (Ciaspole)17,9838EE
Alta Via degli Eroi da Feltre a Bassano del Grappa50,32758EE
Sentiero della Misola – Monte Fontana Secca – Val Busa della Neve11,91100EE
Monte Prassolan, Cima Grappa e Monte Pertica da Case Pontera (Ciaspole)25,91015EE
Anello al Monte Tomatico - Salita da Porcen e discesa verso Tomo (Ciaspole)191280E
Valpore di Cima, Croce dei Lebi, Cima Grappa da Col della Fontana (Ciaspole)201300EE

Itinerari dei Monti del Sole

DescrizioneKmD+Difficoltà
[*] Da Gena Bassa a Forcella Franche per le 3 cime del Piz de Mezodì142090EE
[*] Bivacco Valdo – Forzèla dei Pón – Forcella Zana181950EE
[*] Zéngia de Squarà – Col dei Gai – Zimón de Géna13,21700EE
[*] Cengia Col dei Séch15,11450EE
[*] Forzèla de la Caza Granda e Forzèla dei Pón17,41920EE
[*] Forzèla dei Cóvoi Brusadi e Casèra Piscalòr11,91320EE
[*] Le Rosse-Forzèla de le Canevùze-Forzelón de le Mughe-Gena Bassa12,91475EE
[*] Cenge Occidentali del Mont Alt e della Croda Bianca16,31850EE
[*] Zéngia Bruta del Covolèra (o Cogolèra) e Viàz del Bus del Diàol181890EE
[*] Alta Via dei Monti del Sole da Le Rosse Alte a Forcella Franche22,13025EE
[*] Banche de le Caze Alte con traversata da Gena Bassa a La Muda15,91685EE
[*] Forzèla Covolèra - Zéngia del Pa' Furlàn - Forzèla dei Pón15,81980EE
[*] Cengia Occidentale di Cima Covolèra e Zéngia Bruta del Covolèra10,51220EE

Itinerari Prealpi Bellunesi e Trevigiane

DescrizioneKmD+Difficoltà
[*] Cenge dell’Oro sul Gruppo del Cesen con 3 varianti d’ingresso15,91195EE
Monte Crep e Pont de Val d'Arc o Olt de Val d'Arch da Praderàdego15,2900F
Monte Cesén, Monte Mariech e Monte Zogo (o Monte Doc) da Valpiana (Ciaspole)18,71200EE
Monte Prenduol per il Bivacco Beta – Monte Crep – Col de Varnada (Ciaspole)15,6800E
Monte Zogo (o Monte Doc) e Monte Cesén da Caorera via Val Grande12,11575EE

Questi itinerari sono disponibili attraverso la piattaforma OutdoorActive, scaricabile da Apple Store (per iPhone) o Google Play (per Android); in questo modo potrete tra le altre cose scaricare la traccia dei vari percorsi e consultarla durante l’escursione. L’applicazione è disponibile in due versioni, gratuita e a pagamento.

La differenza principale tra l’app gratuita e quella a pagamento, è che quella gratuita non ha la funzione “Salva Offline” e all’interno vengono visualizzati dei banner. Le funzioni di registrazione percorso e pubblicazione online sono disponibili anche sull’app gratuita, però è necessario registrarsi su Outdooractive. In caso contrario, si tracciano comunque gli itinerari fatti, però sono registrati solo sullo smartphone.

Per istruzioni più dettagliate, vi suggeriamo di visitare la pagina dedicata di Outdoor Active.

 

ITINERARI DI PIÙ GIORNI

 PARK2TREK 

Due catene montuose, due regioni, due parchi: da Feltre al Passo Valles attraverso la grande ricchezza e rarità della flora del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e le bellezze geologiche e forestali del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. 

Il Park2Trek è un nuovo trekking per escursionisti esperti che porta dalle Vette Feltrine alle Pale di San Martino svelando la meraviglia della natura di due gruppi dolomitici collegati da due parchi naturali conosciuti in tutto il mondo. Un’avventura unica da affrontare vivendo la magica atmosfera della sera nei rifugi alpini, densa di storie da ascoltare e di esperienze da condividere.

 

VIA DEL CONFINE PACIFICO

Spesso ignorate a favore delle Dolomiti più celebri, le Vétte Feltrine offrono paesaggi unici e di elevatissimo valore ambientale, dove lo sguardo può correre verso il cuore dei Monti Pallidi, da una parte e le Prealpi venete, dall’altra. Oltre a quel senso di isolamento e silenzio, che i luoghi più turistici hanno perso, camminare su crinali e i valichi dove passava l’antico confine tra la Repubblica di Venezia e l’Impero Asburgico, vuol dire anche seguire le tracce di pastori, contrabbandieri, soldati e botanici. Un confine che fu sempre pacifico e, quasi a dispetto dell’idea di dividere, ha sempre unito la vallata feltrina con il Primiéro.

In base al tempo a disposizione e alla preparazione fisica, “La via del confine pacifico” si può compiere in 2 o 3 tappe, appoggiandosi per i pernottamenti ai rifugi della Sezione CAI Feltre (Rifugi Bruno Boz e Giorgio Dal Piaz). Il tracciato è concepito come un anello ed è possibile partire sia dal versante meridionale (dalla Val Canzoi o dal Passo Croce d’Aune) che da quello settentrionale delle Vétte Feltrine (dalla Val Noana).

Leggi la descrizione completa dell’anello, con i dettagli tecnici, i tempi di percorrenza e altre informazioni utili. 

Eventuali segnalazioni, richieste o osservazioni possono essere inviati a sentieri@caifeltre.it

 

ALTA VIA DOLOMITI BELLUNESI 

Alta Via Dolomiti Bellunesi, un percorso di 7 tappe che attraversa integralmente il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi in alcuni dei luoghi meno antropizzati e più selvaggi delle Dolomiti. Dislivelli importanti, pochi punti di appoggio, rifugi rimasti tali nel tempo, sentieri esposti dove è necessario passo fermo ed esperienza di montagna. Questi gli ingredienti per un’esperienza autentica alla riscoperta di una montagna selvaggia e distante dal turismo di massa. 

Per maggiori informazioni visita il sito dell’Alta Via Dolomiti Bellunesi.