logo

Porta Imperiale, 3

32032 Feltre (BL)

P. IVA 00824670251

C. F. 82002850251

Martedì 17:30 - 19:00

Venerdì 17:30 - 19:00

Sabato 17:30 - 19:00

(dal 01/12/2018 al 27/04/2019)

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)
logo

Porta Imperiale, 3

32032 Feltre (BL)

Martedì

18:00 - 19:30

Venerdì

18:00 - 19:30

Sabato

17:30 - 19:00

(dal 07/01 al01/04/17)

info@caifeltre.it

0439 81140

Seguici anche su:

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)

11/18 maggio 2019 – Trekking alle Isole Egadi e Riserva dello Zingaro

Vi proponiamo un’uscita all’insegna della natura e della storia, in un ambiente incontaminato e poco conosciuto, fatto di natura selvaggia e  antichi ruderi.

I dettagli

  • Durata del Trekking: 8 giorni / 7 notti.
  • Soggiorno: 5 notti in case di pescatori a Marettimo, 2 notti in hotel a Trapani.

Notizie geografiche e storiche

Trekking alle Isole EgadiUltimo lembo della Sicilia Occidentale, ai confini con l’Africa, sorge l’arcipelago delle Egadi (l’antico nome è Aegades o Aegates). È composto da tre isole principali: Favignana, con
un’estensione di 19 kmq, Marettimo di 12 kmq, Levanzo con circa 6 kmq; e due piccoli isolotti: Maraone (disabitata) e Formica. Le tre isole principali distano da Trapani: Levanzo 15 km; Favignana 17 km; Marettimo 38 km. Per raggiungere Marettimo (la più distante) occorrono circa 1 ora di navigazione in aliscafo e 3 in nave. La popolazione complessiva, di oltre seimila unità, risiede prevalentemente nella maggiore delle isole che è Favignana (4.700 residenti).

Favignana e Levanzo sono costituite da piattaforme quaternarie di calcare e, in tempi remoti, erano unite alla Sicilia. Marettimo si è separata dalla zona continentale all’inizio dell’Era Quaternaria e ha goduto della propria insularità prima di Favignana e Levanzo. La riserva Naturale Orientata dello Zingaro, prima riserva in Sicilia affidata in gestione
all’Azienda Regionale Foreste Demaniali, viene ufficialmente istituita con Legge Regionale 98/81. Lo Zingaro ha una superficie di 1650 ettari, una fascia litoranea di circa 7 Km, formata da una costa rocciosa di calcari del Mesozoico, intercalata da numerose calette e caratterizzata da strapiombanti falesie che portano rapidamente al mare. La struttura geologica è rappresentata da formazioni calcarenitiche quaternarie e soprattutto da rilievi mesozoici di natura calcarea dolomitica. La morfologia del paesaggio presenta forme aspre e accidentate.

Lo Zingaro incanta per la sua aspra bellezza, per i colori intensi in ogni stagione, per le bianche calette incastonate in un mare turchese, le onnipresenti palme nane, la rigogliosa macchia mediterranea, i tenaci olivastri e i maestosi carrubi da dove si intravedono le armoniose forme delle case contadine. Lo Zingaro riserva terrestre, è tuttavia strettamente legata al mare, che non è soltanto il confine geografico, ma lo sfondo costante del paesaggio e il complemento indispensabile degli aspetti naturalistici. Il profilo litoraneo è un’alternanza di alte pareti di roccia che sprofondano nel blu e di insenature degradanti dolcemente verso il mare.

Presentazione del trekking

Marettimo è un’isola dolomitica che raggiunge i 686 m. s.l.m., ha 19 km. di costa ricca di grotte, cale e scogliere, con pochissime strade carrozzabili (ove per altro è interdetta la
circolazione veicolare). È dotata di numerosi itinerari escursionistici ben conservati. Marettimo è l’isola in cui saremo ospitati nelle case di famiglie di pescatori, e/o ex pescatori. Si tratta di appartamenti confortevoli che da tempo sono adibiti all’accoglienza dei turisti; in alcuni di questi appartamenti vi abita la famiglia, che ha riservato uno spazio autonomo all’interno della propria casa tale da garantire il rispetto della privacy del turista.

 

PROGRAMMA

  • 1°giorno: Benvenuti in Sicilia! Arrivo all’aeroporto di Palermo alle ore 09,30 con volo di linea Alitalia. Transfer (90’) di persone e bagagli a Erice, città medievale ricca di monumenti la cui vista spazia sulla città di Trapani, sulle saline e sulle Isole Egadi. Visita guidata del borgo e a seguire trasferimento (35 minuti) al porto di Trapani per imbarco su aliscafo per Marettimo (Isole Egadi). Dopo circa 70’  di navigazione arrivo al porto di Marettimo e sistemazione in appartamenti. Cena e pernottamento a Marettimo.
  • 2°giorno: Pizzo Falcone. Prima colazione e partenza a piedi dalla piazzetta di Marettimo per escursione di ca 5 ore soste comprese: Marettimo piazza principale / Case Romane (m. 240) / Pizzo Falcone (m.686) / Punta Troia (s.l.m.). Pranzo su motonave. Rientro con la motonave a Marettimo paese. Possibilità facoltativa con guida al seguito: rientro a piedi da Punta Troia a Marettimo paese: tempi: 1h30’.
    Note: qualora le condizioni del mare non fossero favorevoli, l’escursione della giornata prevede questa variazione, su itinerario a piedi di circa 3h: Marettimo piazza principale / Case Romane (m. 240) / Pizzo Falcone (mt.686) / Marettimo porto nuovo. Pranzo sulla motonave. Cena e pernottamento a Marettimo paese.
  • 3°giorno: Isola di Favignana. Prima colazione e pranzo compresi. Alle ore 09,00 circa partenza dal porto di Marettimo con motonave privata per l’isola di Favignana. A Favignana giro dell’isola in bicicletta, facoltativo (tutto in pianura): cala Rossa/Grotta del Bue Marino/cala Azzurra/lido Burrone/Favignana centro. Possibilità di soste per fare il bagno lungo il percorso.
    Note: chi non desidera fare il giro in bicicletta potrà raggiungere con il bus di linea il lido Burrone; visitare il Palazzo Florio, e/o raggiungere a piedi il punto panoramico di Santa Caterina. Visita della tonnara Florio. A seguire partenza dal porto di Favignana per giro dell’isola con motonave privata con possibili soste per bagno. Rientro a Marettimo nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento a Marettimo.
  • 4°giorno: Semaforo, Cala Nera e Giro dell’Isola. Prima colazione. Successivamente escursione a piedi di 3h30’: Marettimo piazza principale / Case Romane (m.240) / Semaforo (m. 500) /Cala Nera (s.l.m.). Bagno a Cala Nera ove ci raggiungerà la motonave. Pranzo sulla motonave. Successivamente, giro dell’isola in motonave.
    Note: qualora le condizioni del mare non consentissero alla motonave di raggiungere Cala Nera, l’escursione della giornata avrà il seguente itinerario di circa 5h 30’ soste comprese: Marettimo piazza principale / Case Romane (m.240) / Semaforo (m.500) / Cala Nera (s.l.m.) / loc. Carrello (m.320) / Marettimo paese. Pranzo sulla motonave ormeggiata al porto. Cena e pernottamento a Marettimo.
  • 5°giorno: Punta Bassana. Prima colazione ed escursione di 3h30’, con partenza dalla piazza di Marettimo: Cimitero/Punta Bassana (m.185) /Carcaredda (m.252). Pranzo/grigliata c/o struttura forestale. Dopo pranzo, tempo a disposizione per fare il bagno a cala Nacchi. Rientro a piedi a Marettimo paese. Cena e
    pernottamento a Marettimo.
  • 6°giorno: Isola di Levanzo. Prima colazione. Alle ore 09:00 circa trasferimento in aliscafo sull’isola di Levanzo (tempi navigazione: 40’). Escursione a piedi (i bagagli saranno depositati presso il bar situato nelle vicinanze del porto): Cala Dogana /Grotta del Genovese (grotta visitabile via terra, quasi a livello del mare); tempi camminata: 90’ ca soste comprese. Visita facoltativa alla Grotta (presenza di graffiti del paleolitico). Ritorno in 60’ca a Levanzo (Cala Dogana) su itinerario diverso da quello percorso all’andata con tempo a disposizione per bagno al mare nella particolare Cala del Faraglione. Nel pomeriggio trasferimento in aliscafo per Trapani. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento a Trapani.
  • 7°giorno: Riserva dello Zingaro. Prima colazione e transfer a Scopello per escursione della durata di circa 5 ore (soste incluse) dentro la Riserva dello Zingaro fino all’uscita lato San Vito. A fine escursione rientro a Trapani con sosta “gelato” a San Vito lo Capo. Cena in ristorante e pernottamento in hotel. Descrizione percorso nella Riserva dello Zingaro: è il percorso costiero che attraversa la Riserva con presenza di essenze mediterranee (da segnalare l’emergenza endemica “Palma Nana”). Il percorso è dotato di segnaletica ed è possibile raggiungere splendide calette di ciottoli levigati per il bagno.
  • 8°giorno: Partenze. Prima colazione. Trasferimento (30’) in pullman per visita della Riserva dello Stagnone di Marsala con vista sulle saline ed imbarco per l’isola di Mozia, principale isola dell’arcipelago dello Stagnone. Mozia è un’area archeologica Fenicia nel cui museo è conservato l’Efebo in marmo. A seguire trasferimento a Segesta per visita dell’area archeologica con i suoi famosi templi. Transfer (40’) all’aeroporto di Palermo in tempo utile per la partenza (ore 19.30). Note importanti: il programma potrà subire variazioni perché esso dipende dalle condizioni del mare. Qualora queste lo consentiranno, sarà utilizzata la motonave a disposizione ove previsto dal programma; altrimenti l’itinerario programmato prevede il rientro a piedi sullo stesso sentiero o su percorso alternativo.

Cosa portare (indispensabile):

  • scarpe da trekking, sandali/ciabatte, costume da bagno e il necessario per il mare; zaino e giacca a vento; saponeria varia per doccia/lavabo/indumenti;
  • borraccia o bottiglia da 1 lt.

Quota individuale di partecipazione: EURO 970,00

  • Acconto 270,00 euro
  • Saldo 31 marzo 2019

Scarica il programma del Trekking alle isole Egadi [pdf – 149 kb]

I commenti sono chiusi